Costa dei Platani Società Agricola S.s. - Strada Comunale della Maggiora, 89 - 15011 Acqui Terme (AL) - Piemonte - Italy
Tel./Fax +39 0144.325157- Mobile +39 339.86.06.064 - E-mail: costadeiplatani@gmail.com
P.IVA e C.F. 02259820062 - Reg. Imp. AL-2009-18739 -  COPYRIGHT 2017  Costa dei Platani

PIEMONTE - ALTO MONFERRATO  - ACQUI TERME

L’Alto Monferrato e l’Acquese:

Geograficamente è delimitato dalle Langhe ad ovest, dalle colline del Basso Monferrato a nord, dai primi rilievi appenninici a sud. Comprende l’ampio bacino del fiume Bormida e dei suoi affluenti.

Il centro più importante è la città di Acqui Terme con il suo affascinante centro storico, famosa soprattutto per le sue preziose acque termali, uniche in Europa, conosciute e utilizzate anche dai Romani! Il nome attuale della città deriva da quello latino Aquae Statiellae che i Romani attribuirono alla città da loro fondata, nel territorio già dei Liguri Statelli, attorno alle sorgenti termali, nel II secolo a.C. Dalla tarda antichità compare come Aquis che in volgare sarà poi Acqui. Con decreto del Presidente della Repubblica del 16 marzo 1956 viene aggiunta la denominazione Terme. 

Tante sono le opportunità per scoprire le bellezze di questo territorio ricco di storia e tradizioni, per godere dei panorami e della natura di queste terre, per conoscere i sapori della tradizione enogastronomica!

Spettacolare di giorno ed affascinante la sera, Acqui dista solo 2,5 Km dal nostro Agriturismo. Il centro si snoda su un’area pedonale di particolare pregio con palazzi, strade e vicoli che offrono scorci e angoli molto caratteristici. Punto nevralgico della città è sicuramente la piazza della Bollente, dove sotto un’elegante edicola ottocentesca sgorga a 74,4 °C l’acqua per cui è famosa questa città. Le sere d’estate e autunnali sono animate da musica dal vivo, ristoranti all’aperto, eventi diversi.

Link utili sul sito di accoglienza turistica in Acqui Terme:

La storia di Acqui Terme    La storia delle terme di Acqui  Siti archeologici  Monumenti

La Cultura Gastronomica

Nel Monferrato non si producono solo ottimi vini, l’esperienza a tavola si completa assaggiando le varie specialità gastronomiche.

Un salume tipico, che ha avuto origine nel 1800, è il “filetto baciato”, il filetto del maiale, avvolto da un impasto simile a quello dei salumi, stagionato per 60/90 giorni.

Al ristorante il pranzo o la cena si aprono con la “battuta al coltello” di fassone piemontese, un modo di presentare la carne cruda esclusivo del Monferrato. Il fassone piemontese è un vitello di particolare costituzione, anche questo esclusivo del Piemonte .

“Tonda Gentile” è il nome della nocciola e denominazione protetta non solo utilizzata per torte e biscotti, ma anche per aggiungere un tocco in più a primi e secondi piatti.

Dalla metà di ottobre fino a fine novembre il tartufo bianco diventa il re della tavola: ormai famoso in tutto il mondo, solo nel Monferrato e nelle Langhe potrete assaggiare l’originale sui tajarin, gli agnolotti del plin, risotti.

Il bollito misto e la squisita farinata faranno del vostro soggiorno un’esperienza unica.

La bagna cauda è il trionfo della convivialità: espressione unica del territorio piemontese permette di assaggiare con una particolare salsa a base di burro e acciughe tutte le verdure dell’autunno, in particolare i cardi.Su questo intingolo si sono scritti volumi, è anche il simbolo dell’unione tra il Piemonte e la Liguria, tra la terra e il mare.

PIEDMONT - HIGH MONFERRATO  - ACQUI TERME  

High Monferrato e l’Acquese:

The 'Alto Monferrato and Acqui:

Geographically it is bounded to the west by the Langhe, by the hills of Basso Monferrato in the north, and by the Apennines to the south. It comprises of the large basin of the Bormida river and its tributaries. The most important centre is the city of Acqui Terme with its fascinating historical centre, especially famous for its precious thermal waters, unique in Europe, known and used by the Romans! The present name originates from the Latin Aquae Statiellae, given by the Romans to the city they founded in the lands of the Liguri Statielli in the 2nd century BC. 
In olden times the name was Acquis and later in vulgar it became Acqui. On 16th March 1956 the word "Terme" was added by decree of the President of the Republic.

There are many opportunities to discover the beauty of this territory rich with history and tradition, to enjoy the natural panorama of this region, and to sample the flavours of traditional food and wine and culinary traditions!

Spectacular by day and fascinating by night, Acqui is only 2.5 from our Agriturismo. The town centre winds its way through a pedestrian zone rich with buildings, streets and lanes that offer many interesting angles and corners. The nerve centre and the focal point of the city is the square of the Bollente (boiling), where under an elegant nineteeth century structure water flows at 74.4 °C, the water for which this city is famous. The summer and autumn nights are animated by live music, open air restaurants, many diverse events.

Link utili sul sito di accoglienza turistica in Acqui Terme:

History of Acqui Terme    The Thermae's History  Archaeological sites   Monuments

The Gastronomic Culture

In Monferrato we not only produce excellent wines, but your dining experience will be complimented by tasting special local foods.

A typical example, which originated in 1800, is the “Filetto Baciato di Ponzone”, a traditional pork fillet salami wrapped in a mixture similar to that of sausages which is seasoned for 60/90 days.

Lunch or dinner at a restaurant starts with the ‘beat with a knife” of the famous Fassone Piemontese or Piemontese beef, as a way of presenting the raw meat or meat tartare which is exclusive to Monferrato. The Fassone Piemontese beef is a veal of a particular type which is also exclusive to Piemonte.

“Tonda Gentile” is the name of a hazelnuts species with Protected Geographical Indication (IGP) which is not only used for cakes and biscuits, but also for adding a twist to first and second courses

From mid October to the end of November, the white truffle becomes the king of the table: already famous throughout the world, only in Monferrato and in the Langhe are you able to savour the original tajarin, a golden coloured egg dough pasta which is a specialty of Piedmont, agnolotti del plin (pinched) which are are filled with meat, cheeses or vegetables and eaten with truffles when in season and various types of risotto.

The classic bollito misto or delicious mixed boiled meats with vegetables simmered in broth will make your visit a unique experience. 

Bagna cauda (a warm dip or hot sauce) is a triumph of conviviality:  the Piedmontese regional version is made with butter sauce, anchovies, autumn vegetables and in particular, cardoons - a close relative of the artichoke. This is a shared dish in which each person has a skewer and dips raw, grilled or boiled vegetables into the bagna cauda. In this sauce there are written volumes, and it is also a symbol of the union between Piemonte and Liguria, and between the earth and sea.