Costa dei Platani Società Agricola S.s. - Strada Comunale della Maggiora, 89 - 15011 Acqui Terme (AL) - Piemonte - Italy
Tel./Fax +39 0144.325157- Mobile +39 339.86.06.064 - E-mail: costadeiplatani@gmail.com
P.IVA e C.F. 02259820062 - Reg. Imp. AL-2009-18739 -  COPYRIGHT 2017  Costa dei Platani

AZIENDA VITIVINICOLA - VIGNA & CANTINA

 “La passione per la natura e il rispetto e la curiosità per la cultura del vino ci hanno spinto a fare questa scelta di vita. Far crescere la nostra famiglia ed i nostri figli qui è una gran fortuna, lavoriamo molto per mantenere vivo questo progetto!

                                        

Il Vigneto

I nostri vigneti circondano l’agriturismo in un abbraccio naturale. Questo territorio fa parte dell’Alto Monferrato, e si trova a circa 250 metri sul livello del mare. È media collina.

I suoli sono calcareo marnosi in prevalenza, le zone più alte calcareo-argillose, in quelle inferiori all’argilla si mescolano strati ghiaiosi, terre adatte al vitigno Barbera.

Iniziamo con i 2,3ha destinati a uve a bacca rossa, principalmente uva "Barbera" ed "Albarossa", le uve "Merlot e "Cabernet Sauvignon" completano produzione di uva rossa. Nel 2009 abbiamo ampliato il vigneto di circa 0,8ha aggiungendo la produzione di uve a bacca bianca, le nostre scelte sono state come sempre audaci, uva "Timorasso" uva "Riesling Renano" e uva "Chardonnay". 

Le quattro stagioni del vigneto:

La vita nel vigneto è scandita dalle stagioni. È come una grande sinfonia in cui l’adagio si alterna all’allegro, il lento al vivace.

In inverno

"Affrettati con lentezza" recita un antico detto.

"L’attesa e il desiderio" è l’impegno maggiore. Tutto è immobile, la terra è muta.

È il tempo della potatura, della stralciatura, della legatura, preludio alla primavera.

In primavera

"La primavera è l’inizio", la neve si scioglie, c’è il disgelo, il polline viaggia nel vento, spuntano i germogli. La vigna asseconda, si risveglia, vegeta e… piange.

Germogliando i tralci iniziano a crescere. Serve la palizzatura per reggere l’apparato fogliare. La viticoltura destinata a uve di qualità vuole spollonatura, scacchiatura. E poi ci vuole il controllo delle infestanti nel sotto fila e la prevenzione a eventuali malattie.

In estate

"La natura è spettacolo". Sbocciano i fiori e i germogli della vite che si son fatti grappoli, ora si strutturano in giovani bacche, gli acini cominciano a cambiare colore. Cure attente alla pianta e ai suoi frutti. Agosto è il mese del diradamento dei grappoli, perché la pianta porti il suo nutrimento solo in grappoli che arriveranno alla vendemmia. I migliori e saranno garanti della qualità.

In autunno

È l’allegro vivace, dove l’entusiasmo, le molte cose da fare fanno dimenticare in parte la fatica. Sono i tempi della vendemmia che hanno regole precise: l’uva deve arrivare in cantina in perfetto stato e sana.

Si cammina lungo i filari, si assaggia, si “misurano” gli zuccheri e l’acidità di ogni singolo acino, si campionano i grappoli. Poi si vendemmia, a mano, raccogliendo i grappoli in cassette, che arriveranno in cantina per la pigiatura.

In Cantina

La prima stagione della Cantina comincia con l’ultima del vigneto. La Cantina di Costa dei Platani è piccola, ma dotata di tutto il necessario. Le antiche volte di mattoni, la penombra, ed il silenzio che accompagna l’evolversi della vinificazione giustificano il suo fascino. I grandi vasi vinari scintillanti di acciaio inox accolgono le uve pigiate e diraspate. Per ciascuna annata saranno annotate le caratteristiche così che poi in bottiglia si ritroveranno le rispettive identità. Il mosto, compiute le varie conversioni, è diventato vino, pronto per l’affinamento.

In primavera

In cantina c’è una calma apparente, in realtà il vino è vivo e quindi nel chiuso delle barriques o delle botti si appresta a passare dall’infanzia alla adolescenza.

Col passare della lune, alcuni raggiungono la giovinezza, vanno in bottiglia, dove raggiungeranno la maturità e saranno pronti per percorrere le vie del mondo. Il vino esce dalla Cantina: il vignaiolo, soddisfatto, ora cerca il consumatore per cui ha lavorato tanto.

In estate

Il lavoro in Cantina è continuo: si deve controllare, preparare le spedizioni, mandare i campioni in degustazione, ricevere ospiti. Anche la Cantina è luogo d’ospitalità come l’agriturismo. Si degusta, si assaggia, si fa merenda con pane e salame. Un passaggio in Cantina fa parte de viaggio previsto per chi viene a Costa dei Platani. E chi arriva fin qui trova confezioni già pronte, un prezzo particolare e diventa un amico per sempre.

In autunno

Il ciclo ricomincia, dalla vigna alla Cantina. La qualità del vino nasce nel vigneto, si forma in Cantina, diventa piacere al momento dell’assaggio. È tempo anche di pensare ai regali di natale. Regalare vino è regalare gioia, natura, convivialità e amicizia.

WINERY - VINEYARD AND CELLAR

The Vineyard

Our vineyards surround the farmhouse in a natural embrace. This territory is part of the Alto Monferrato, which is located approximately 250 metres above sea level. It is surrounded by rolling hills.

The soils are mainly clay based calcareous marl, the higher areas are argillaceous limestone in which inferior lower clay is mixed with gravel layers, soils which are suited to the Barbera vines. Overall these hectares are destined for red grape varieties. Recently we have added others which are intended for white wine grapes.

The four stages of the vineyard:

Life in the vineyard is marked by the seasons. It is like a grand symphony in which the adagio alternates with the allegro, from slow to lively.

During winter

“Hasten slowly goes“ the old saying.

“The expectation and desire” is the main challenge. Everything is still, the Earth is mute. Is the time for pruning and removing, for binding, it is a prelude to spring.

During Spring

“Spring is the beginning”, the snow melts, the ice thaws, the pollen blows in the wind, buds begin to sprout. The vineyard joins in, reawakens, grows and...weeps.

Buds begin to germinate and grow. Trellissing helps to hold the foliage together. In order for the grapes to be of high quality suitable for wine making they require require suckering. Beneath the vines, weed control is required to prevent any possible disease.

In Summer

“Nature is a show”. Flowers bloom and the buds become bunches of grapes. The young berries begin to change colour. Careful attention must be taken of the plants and its fruit. August is the month for thinning the bunches, so that the plant absorbs all the nutrients for the clusters which arrive in the harvest. The best are selected and are guaranteed in quality.

In Autumn

It is happy harvest time, with much to do. As you work with energy and enthusiasm, it is almost possible to forget how much hard work is required during this time. During the harvest there are strict rules: the grapes must be delivered to the cellar in perfect healthy condition.

You walk along the rows, tasting, measuring the sugar content and the acidity of each grape, sampling the clusters. Then you harvest, by hand, putting the bunches into boxes, which are sent to the cellar for pressing.

The Cellar

Autumn/Winter

The first season in the cellar begins with the last of the vineyard. The cellar at Costa dei Platani is small, but contains all the necessities. The half light atmosphere in the old stone cellar has a background music that emphasises the charm that winemaking has for us. The large gleaming stainless steel vats hold the crushed grapes and stems. For each vintage the charateristics of the grapes are recorded so the identity of each can be resdiscovered in each bottle of wine. After various conversions have been made, the crushed grapes have become wine and are ready for ageing.

Spring

In the cellar there is apparent calm, but in reality the wine is alive in the sealed barrels where it passes from infancy to adolescence. With the passing of the moons, some reach youth and are bottled, where they will reach maturity and will be ready to be sold around the world. The wine leaves the cellar: the wine maker, satisfied, now searches for consumers for whom he has worked so hard for.

Summer

Work in the cellar continues: checking, preparing shipments, sending taste samples and receiving guests. The Cellar itself is a place of hospitality as is the farmstead. Degustation is offered where wine is sampled and tasted along with snacks of bread and salami. A visit to the Cellar forms part of your experience to Costa dei Platani. Those that journey here will find packages at a reasonable price and will become friends for life.

Autumn

The cycle begins again, from the vine to the cellar. The quality of the wine is born on the vine, it matures in the cellar, and becomes pleasure at the moment of tasting. It is time also to think of Christmas gifts. To give wine is to give joy, nature, convivality and friendship.